Ray Ban It

Latitante da dieci anni, Tobin Frost, ex agente della CIA in possesso di un microchip con documenti compromettenti, viene catturato e portato nella Safe House gestita da Matt Weston, ufficiale leale all’organizzazione deciso a migliorare la propria posizione lavorativa. Poco dopo l’inizio dell’interrogatorio, un gruppo di mercenari fa irruzione nella zona protetta cercando di uccidere la pericolosa spia, che riesce però a fuggire insieme al suo custode. Ora, il compito di Matt è quello di portare in salvo il detenuto tra le fughe di quest’ultimo e un gioco sporco in cui il volto dei buoni e dei cattivi paiono confondersi sempre di più.

Per la prima volta nella sua carriera affiancherà poi Tom Hanks nel film di Steven Spielberg The Post. Con le sue ventotto nomine ai Golden Globe, di cui otto messe a segno, Meryl Streep è una delle attrici più premiate nel mondo della celluloide. Al momento detiene il record di candidature agli Academy Awards, diciotto addirittura (ne ha vinti tre), superando il primato di Katharine Hepburn, rimasta a quota dodici.Caratteristica precipua di The Post è la tempistica, circostanza e tema portante del film diretto da Steven Spielberg.

Dopo l’istruzione arriva il teatro, e soprattutto un “Amleto”, recitato a soli 21 anni che farà venire la pelle d’oca a pubblico e critica. nata una stella, ma pochi lo riconoscono ancora.Il suo debutto nel mondo del cinema avviene invece nel 1988, quando Zdravko Sotra lo sceglie per interpretare il ruolo di un terrorista nella sua pellicola Braca po materi, poi dopo una serie di pellicole televisive croate, si trasferisce in Italia dove il grande Franco Rossi lo dirige in Michele va alla guerra, fiction del 1994, all’interno della quale interpreta un soldato.In seguito al film tv Operazione Rembrandt (1995), viene “scoperto” dall’ottimo Michael Winterbottom che lo vuole fra i protagonisti del suo Benvenuti a Sarajevo (1997). Il salto hollywoodiano è immediato e lo stesso anno si ritrova a recitare accanto a Nicole Kidman in The Peacemaker (1997), ritrovando la stessa attrice sul set di Amori incantesimi (1998), girato l’anno seguente.

Dopo aver impartito il comando per la stampa, un virus sfrutter quest’istruzione per impiantarsi nella memoria della stampante, provvedendo a modificare i dati della fattura, come ad esempio il numero di conto. Il documento viene stampato, senza essere controllato e il destinatario provvede a trasferire l’importo dovuto sul conto del criminale informatico. L’imbroglio verr scoperto solo al termine della scadenza per il pagamento.