Ray Ban Specchio

Il suo fisico atletico ha reso possibile l’autenticità di molte sue performance come il ruolo di Letty Ortiz nel franchising Fast and Furious che l’ha fatta conoscere al mondo e le ha permesso di trovare il suo posto ad Hollywood. Interesse sentimentale del personaggio di Vin Diesel per diversi capitoli della saga action, Letty è una sorta di antieroe letale, passionale e romantico che ha contribuito a rendere esplosiva un’avventura tra corse automobilistiche, tragedie, gioie, e il salto nel buio.Allacciatevi le cinture di sicurezza: il prossimo 17 aprile in 380 sale italiane si udranno i rombi del quarto capitolo di Fast Furious. A otto anni da The Fast and The Furious e dopo la parentesi di Tokyo Drift che vedeva Dom Toretto in un cameo a bordo della sua auto truccata Vin Diesel e soci tornano sul grande schermo protagonisti di un’avventura che dalla Repubblica Dominicana, passando per Los Angeles, li porterà nel deserto messicano sulle tracce di un pericolosissimo Signore della droga.

Una cifra che Battelli, fedelissimo di Luigi Di Maio, gestirà dopo essere stato nominato tesoriere del gruppo M5S alla Camera dal capogruppo Giulia Grillo. Battelli è noto anche per essere il chitarrista dei Red Lips e, in quanto musicista, ha sostenuto la battaglia lanciata dal rapper Fedez, contro “il monopolio della Siae” e a favore della sua abolizione. Il deputato rocker, interpellato dal Corriere della Sera, precisa “che la questione rimborsi è del tutto slegata dalle mie nuove responsabilità: sono due ambiti diversi e saranno sottoposti a controlli molto rigidi da due strutture diverse”.

I think, in these kinds of things, there’s no bright line between secrecy or surveillance and privacy and intelligence cooperation. Those lines are constantly being redrawn. Intelligence communities already, you know, this is this was a step too far, pull back, so that a Jay Carney can say at the White House, whatever we might have been doing before, we are not doing that now, will not do that in the future..

Visto che sono molto preciso e ordinato, stamattina mi sono reso conto che il mio sito era ormai un immondezaio di file inutilizzati e database impasticciati. Così, mentre facevo pulizia, ho avuto la buona idea di cancellare con PhpMyAdmin tutte le tabelle inutili. Con la stessa competenza di una ragazzino di terza media alle prese col suo blog d ho avuto la bella idea di cestinare tutte quelle strane tabelle che iniziavano con pensando: immondizia! Chissà cosa sono?! Per fortuna, trovo sempre le mie risposte: erano le tabelle di WordPress, che così ho dovuto re installare da zero, perdendo la mattinata..