Perché gli aerei lasciano la scia?

Scia Aereo
Amazon

È capitato a tutti di sentire il rumore e guardare in alto un aereo che passa sopra di noi, lasciandosi dietro quella scia che non sappiamo chiederci cosa sia e perché resti sempre dopo il passaggio. E poi come mai questo non accade invece per i piccoli aerei da turismo? Vediamo di dare qualche spiegazione a questo dilemma.

La scia di condensazione

La risposta è molto semplice, ed ha una spiegazione scientifica quella scia bianca si chiama “scia di condensazione” e viene rilasciata esclusivamente dagli apparecchi che hanno motori a reazione, (quindi parliamo degli aerei più importanti e non quelli piccoli) reazione appunto che avviene nella camera di combustione (sotto l’azione di una scintilla che funge da catalizzatore dove si produce una reazione esplosiva tra l’ossigeno del’aria, il Cherosene, combustibile utilizzato dagli aeromobili che produce una grandissima quantità di gas di scarto ed essendo troppo grande per restare contenuto della camera, viene e buttato fuori dalla parte posteriore dell’aereo dando una spinta allo stesso.

I gas di combustione espulsi dall’aereo essendo molto caldi e contenendo tra l’altro il vapore acqueo, al primo contatto con l’aria fredda e secca che si trova all’altitudine elevata che raggiungono gli aerei, si condensano fino quasi a diventare liquido, creando gocce d’acqua che restano sospese in area (è proprio la improvvisa e brusca variazione di temperatura e pressione che provoca il passaggio da gas a liquido).

Questa trasformazione quindi rilascia una quantità di calore latente che viene chiamato entalpia, che dissipandosi velocemente nell’aria forma quelle piccole e sottili nubi denominate scie di condensazione.

La teoria del complotto sulle scie chimiche

Insomma tutto normale e tutto scientificamente provato: da diverso tempo però ci sono correnti di pensiero che la pensano diversamente sul discorso delle scie rilasciate dagli aerei. Si parla della famosa “teoria del complotto sulle scie chimiche”, che sosterrebbe in pratica che le scie di condensazione che rilasciano appunto gli aerei non sarebbero formate dal vapore acqueo ma da agenti chimici e biologici il cui scopo sarebbe quello di contaminare l’aria con batteri e virus (causando mutamenti sia nella vita vegetale che in quella umana). In Italia addirittura sono state chieste ben 16 interrogazioni parlamentari per smentire questa teoria la quale non avrebbe avuto alcun riscontro scientifico, anche se in altre nazioni il fenomeno sembra aver preso molto più piede e che a tutt’oggi esistono associazioni di rivolta nei confronti delle amministrazioni statali su questo delicato argomento.

» Vedi altre offerte su Amazon «

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *